Breaking Minds: Panti.

Il “breaker” di cui vi parlo in questo capitolo è una piccola grande donna che ho avuto il piacere di conoscere lo scorso anno, tanto svampita quanto vulcanica e creativa, Daniela Capurso usa le parole per plasmare dei pensieri favolosi. Una copywriter molto talentuosa che un giorno ha deciso di voler fare l’illustratrice e creare la sua protagonista: Panti.

Delicatamente mi sono innamorata di lei e spero possa essere lo stesso per voi.

(altro…)

75 Litri è il titolo del nuovo progetto editoriale di TUTA

Tuta è un gran bel progetto che nasce dalla matita di Alice Lotti, visualdesigner, e Patrizio Anastasi, illustratore e graphic designer. Non parliamo del capo di abbigliamento nato negli anni ’20 a Firenze dalle mani di un futurista che voleva realizzare un capo pratico e facile da indossare, ma di una fervida realtà made in Italy con base a Torino che non a caso ha scelto questo nome per identificarsi.

(altro…)

Ieri, oggi e design: la classe non è l’acqua

Se penso alle tendenze con le quali musica e moda si influenzavano fino a pochi anni fa mi appare uno scenario particolarmente eterogeneo e ricco: pantaloni a zampa di elefante e tessuti floreali, tipici del rock e dell’immaginario hippie, creste, ciocche colorate e borchie del punk, tinte nere e cerone sul viso del dark e ancora chiodo in pelle, chiome lunghissime e jeans a sigaretta del metal. (altro…)

Ieri, oggi e design: sono cactus vostri

Esco dalla Design Week appena conclusasi abbastanza frastornato e confuso: migliaia di cose da vedere, toccare, apprezzare e criticare, progetti e prodotti da cui lasciarsi sorprendere e altri da cui prender rapidamente le distanze.

Il design, inteso come progettazione di prodotto, è un mare che sempre più ambisce a diventare oceano e in esso convivono specie di ogni genere e dalle intenzioni più disparate; l’edizione 2016 del Fuorisalone, come mai prima d’ora,  credo che le abbia accolte tutte. Innovazione, tradizione, emulazione, trasgressione, provocazione, sono i principali caratteri che appaiono rappresentati nei prodotti esposti. (altro…)

Design Week: si torna

Premetto che quanto leggerete sulla Design Week meneghina è frutto della mia personalissima esperienza. Non voglio esprimere giudizi assoluti, la verità non può mai essere di un singolo, ma solo condividere quanto ho vissuto in tre giorni di totale immersione nel Fuorisalone 2016.

“L’umanità sta uscendo sconfitta dal troppo. C’è troppo di tutto. Almeno qui, in Occidente. Cominciamo a viaggiare più leggeri”. (A. Masullo)

(altro…)