Breaking Minds: Giuseppe Catanzaro

Torna Breaking Minds, la mia rubrica ospitata da Cotton Mag, che parla solamente di gente giusta, interviste rapide che occuperanno 10 minuti del vostro tempo, ma con cui affronterete la giornata con uno sprint positivo. Il cap V è dedicato a Giuseppe Catanzaro, 28 anni, personaggio istrionico, palermitano e ovviamente figo, ma lascio a lui il racconto.

Buona lettura.

(altro…)

Stadlin, un concept bar d’eccellenza

Era da un po’ che ci sentivamo in dovere di dedicare uno spazio e raccontare dello Stadlin di Roma, situato esattamente in Via Pacinotti, prendendo il posto di alcuni ex depositi del Molino Biondi, praticamente sotto quello che è conosciuto come il Ponte di Ferro. In realtà vi abbiamo accennato qualcosa tempo fa quando iniziammo, proprio allo Stadlin, le nostre serate “2Love” in compagnia degli amici di RDSNT.

(altro…)

Breaking Minds: Panti.

Il “breaker” di cui vi parlo in questo capitolo è una piccola grande donna che ho avuto il piacere di conoscere lo scorso anno, tanto svampita quanto vulcanica e creativa, Daniela Capurso usa le parole per plasmare dei pensieri favolosi. Una copywriter molto talentuosa che un giorno ha deciso di voler fare l’illustratrice e creare la sua protagonista: Panti.

Delicatamente mi sono innamorata di lei e spero possa essere lo stesso per voi.

(altro…)

Breaking Minds: Fabio Persico ed il suo Pocket Project

Cos’ hai mangiato a colazione, pranzo e cena?

Cosa c’è nell’immondizia?

Ami qualcuno?

Sono solo alcune delle domande che vi farebbe l’autore di Pocket Project – Le Tasche del Mondo. Lui è Fabio Persico, ovviamente figo, giovane e III capitolo di Breaking Minds, rubrica a cura di Chiara C Giuliani e dedicata a chi ha deciso di vivere la propria passione h24, perchè non può farne a meno…

(altro…)

Wall Of The Week: tutti i lavori del progetto Je gaat het pas zien als je het doorhebt di Heerlen

Il primo wall of the week dell’anno non poteva non essere dedicato al bellissimo progetto Je gaat het pas zien als je het doorhebt (Bisogna guardare oltre le apprenze) di cui vi ho accennato qualche settimana fa perché da pochissimo sono stati completati tutti i lavori ad Heerlen e io che morivo dalla voglia di mostrarli anche a voi li ho raccolti in questo piccolo reportage che segue.

(altro…)