Festival Of The Week: Errichetta Festival VII edizione

Se l’altro ieri vi abbiamo presentato il primo Wall of the week del 2017 oggi tocca al primo Festival of the week dell’anno, un evento che parla di musica balcanica e medio-orientale con l’attesissima settima edizione dell’Errichetta Festival che verrà inaugurata venerdì 13 Gennaio 2017. Vi vogliamo belli carichi quindi leggete i nostri consigli per farvi trovare pronti.

Chi frequenta l’Errichetta Festival da anni sa che questo è molto più di un festival, un vero e proprio triono di musiche tradizionali di popoli appartenenti a terre balcaniche e medio-orientali ma anche e soprattutto una comunità di musicisti che adora rievocare tempi lontani attraverso un unico linguaggio: la musica. Lei è la sola ed unica protagonista di questo evento organizzato con il sostegno e la collaborazione della Fondation Meyer e suddiviso in tre giornate ricche di concerti e seminari che avranno luogo presso il Teatro Italia e il Cinema Trevi – Cineteca Nazionale della città di Roma, la quale da millenni rappresenta un punto cruciale di contatto tra diverse popolazioni, culture e storie. Il primo ospite del festival è Luigi Lai, conosciuto dagli appassionati di musica come il maestro di launeddas, un antico strumento polifonico della regione sarda Sarrabus che il musicista di San Vito fa conoscere in giro per il mondo con i suoi concerti, proprio come quello che aprirà la settima edizione dell’Errichetta. La prima serata verrà arricchita con le note di Evgenios Voulgaris e Tambur Sokratis Sinopoulos, il primo con lo yayli tambur e il secondo con la lira, i quali condurranno i partecipanti lungo un viaggio tra il passato e il presente della musica ottomana; il primo giorno di festival si concluderà con Mohammad Motamedi e l’Ensemble Doosti che daranno vita ad una serie di immagini musicali narranti le storie della diaspora iraniana. Nineli Gvinjilia, Kristina Gvinjilia, Palanda Gvinjilia e Anano Kvaratskhelia sono le ultime voci della lingua mengrelia che formano l’Ensemble Lale (coro georgiano) con il quale verrà aperta la seconda serata del festival mentre James Wylie Lost Cities Ensemble con Ziad Rajab daranno vita a “The darkest of winter nights” ovvero la più oscura delle notti d’inverno della musica greco-siriana. L’ultima giornata del festival verrà dedicata a seminari con gli artisti che prenderanno parte all’iniziativa e alla proiezione del documentario The Dazzling Light of Sunset della regista georgiana Salomé Jashi. Assolutamente da non perdere: l’omaggio alle api del musicista neozelandese Hayden Chisholm con “The well tempered sruti box” e le incursioni musicali dell’Errichetta Underground, il gruppo musicale composto da Federico Pascucci (Sax), Primo Salvati (Sax), Ange Sierakowski (Clarinetto), Fausto Sierakowski (Sax), Marco Pascucci (Trombone), Edoardo Petretti (Fisarmonica), Gabriele Hintermann (Contrabbasso), Carlo Hintermann (Percussioni) fondatori dell’Errichetta Festival. Non resta che divertirvi!

Errichetta Underground
Hayden Chisholm

Luigi Lai
Ensemble Lale
Errichetta Underground
Salomé Jashi
Share:
Eva Di Tullio

Eva Di Tullio

Lascia un commento