Festival Of The Week: PhEST

Continua il nostro viaggio intrapreso all’insegna dei festival in giro per il mondo e quello che vi segnaliamo questo week-end parla di fotografia, si intitola PhEST e lo scorso 15 settembre è stata inaugurata la sua prima edizione alla quale speriamo faranno seguito delle altre. Ideato in collaborazione con l’Associazione ONTHEMOVE, già impegnata nella realizzazione del Festival Contona On The Move, e con la direzione artistica di Arianna Rinaldi, PhEST è molto più di un festival.

PHEST è la festa di fotografia che si svolge fino al 30 ottobre 2016 a Monopoli, una cittadina della provincia di Bari in cui vivono poco meno di 50.000 persone, con lo scopo di favorire gli scambi culturali tra i popoli che vivono ad est della cittadina pugliese attraverso una serie di mostre e conferenze fotografiche molto belle ed interessanti sia dal punto di vista artistico che antropologico poiché indagano tematiche e questioni sempre particolarmente attuali, come migrazione, identità e confini.

Alex Majoli, Mattia Insolera, Myriam Meloni, Driant Zeneli, Anastasia TaylorEnri CanajMichal Korta, Marieke van der VeldenPiero Martinello sono i nomi dei fotografi e degli artisti chiamati a partecipare al festival con i loro progetti esposti in diversi luoghi della città come il Castello Carlo V che ospita le immagini di Alex Majoli, Mattia Insolera e Myriam Meloni sulla situazione dei migranti nel Mediterraneo nell’Africa subsahariana e il video When Dreams Become Necessity dell’artista artista albanese e italiano d’adozione Driant Zeneli; presso le Muraglia di Porta Vecchia invece si può ammirare il lavoro di Marieke van der Velden intitolato A Monday in Kabul che racconta cosa succede in un normale pomeriggio nella capitale dell’Afghanistan.

Marieke van der Velden - A Monday in Kabul
Marieke van der Velden – A Monday in Kabul

Con I gladiatori di Nettuno il fotografo Piero Martinello, formatosi presso Fabrica ovvero il centro di ricerca per la comunicazione di Benetton, mostra il risultato della sua residenza a Monopoli trascorsa con una comunità di pescatori, depositari di antiche tradizioni culturali legate al posto, un lavoro preziosissimo esposto al Porto Vecchio che va ad affiancarsi ad altri progetti di carattere sociale ed antropologico realizzati in precedenza dallo stesso autore. Un esempio fra tanti è la serie Radicalia, vincitore del Fotofolio Review al festival Les Rencontres d’ Arles qualche settimana fa, nel quale si raccontano le storie di uomini e donne che hanno scelto di vivere seguendo stili radicali e stravolgenti e che tra non molto diventerà un libro. Speriamo di trovarlo presto negli scaffali delle nostre librerie.

Non posso dirvi tutto quindi scaricate il programma di PhEST dal sito o dalla pagina fb

Piero Martinello
Piero Martinello

phestlogo

 

 

Enri Canaj
Enri Canaj
Piero Martinello
Piero Martinello
Mattia Insolero - 6th Continent
Mattia Insolero – 6th Continent
Piero Martinello
Piero Martinello

 

Anastasia Taylor-Ling - Negative Zero
Anastasia Taylor-Ling – Negative Zero
Michal Korta - Balkan Playground
Michal Korta – Balkan Playground

 

Share:
Eva Di Tullio

Eva Di Tullio

Lascia un commento