“Un brano contro le mafie”: nuovo progetto per il sociale rivolto agli studenti

La Regione Lazio ha lanciato il concorso  “Un brano contro le mafie” con il supporto di Lazio Innova ed ABC Arte Bellezza Cultura e promosso dall’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità. Forse qualche giovanissimo, residente a Roma o nel Lazio, che Sabato scorso ha assistito alla proiezione di Numero Zero – il documentario sulle origini della scena rap in Italia – e di cui vi abbiamo parlato qui, potrebbe pensare di partecipare.

Qualcuno che ispirato dal contesto sociale, culturale e scolastico in cui vive si senta ispirato a denunciare e far sentire la propria voce di protesta per lottare contro le varie  ingiustizie che la società civile contemporanea vive. Il progetto vuole far si che l’energia propulsiva dei ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado e dei gruppi musicali studenteschi si attivi attraverso la scrittura di brani inediti per scatenare una vera e propria rivoluzione culturale contro le mafie e la criminalità in genere. L’intento vuole essere quello di canalizzare la positività caratteristica dei giovanissimi affinchè si possa porre fine a quella piaga mafiosa che frena e rallenta ogni processo di crescita sociale, culturale e civile di qualsiasi paese. Nell’attualità di questi giorni ci sono dei bellissimi esempi di come alcune classi di studenti insieme agli insegnanti o alcuni aspiranti rapper abbiano contribuito o almeno ci abbiano concretamente provato, scrivendo canzoni contro il bullismo, ad arginare quest’altro tormentoso fenomeno.

È possibile partecipare al concorso inviando un brano inedito in formato Mp3 alla mail:  unbranocontrolemafie@regione.lazio.it entro il 31 marzo 2016. Il brano, di qualsiasi genere musicale, non deve superare i 3,5 minuti e deve essere accompagnato da una scheda con il nome del gruppo/artista e una breve descrizione del gruppo indicando scuola o scuole di iscrizione dei componenti e un recapito di un componente del gruppo musicale. Per quanto riguarda la partecipazione degli istituti scolastici l’invio del brano deve essere inviato a firma del dirigente scolastico.

Una commissione di esperti selezionerà 10 brani che verranno eseguiti in un concerto che si svolgerà a Roma il 23 maggio, anniversario della strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Dalla registrazione live del concerto verrà prodotto un cd che sarà distribuito in tutte le scuole del Lazio. Alla fine del concerto verranno selezionati due gruppi  musicali, uno proveniente dalle scuole superiori e l’altro dagli Istituti Comprensivi, che riceveranno un premio di tremila euro ciascuno in buoni per l’acquisto di strumenti musicali.

contro le mafie 3

 

Share:
Mr. Cotton

Mr. Cotton

Lascia un commento